• Ci occupiamo di case, ma sopratutto di persone.

9.00 a 19.30

Lunedì al Sabato

Via Aldo Moro 24

San Mariano, Corciano (PG)

0755181218

tecnoimmobiliare7@gmail.com

    Confronta gli annunci

    QUESTA È LA STORIA PIÙ UMANAMENTE GRATIFICANTE DELLA MIA CARRIERA … LA CASA STAVA PER ANDARE ALL’ASTA MA …

    QUESTA È LA STORIA PIÙ UMANAMENTE GRATIFICANTE DELLA MIA CARRIERA … LA CASA STAVA PER ANDARE ALL’ASTA MA …

     

    Tutto nasce nel momento in cui il proprietario dell’appartamento entra nel nostro ufficio … aveva bisogno di consigli e si è rivolto a noi.

    Vive in una casa antica, ristrutturata, un pezzo di storia che ha curato fin nei minimi particolari quando venne ristrutturata. Ci racconta che molto tempo fa aveva accettato di garantire un grosso prestito che il figlio aveva richiesto ad una banca dando in garanzia la sua casa.

    Il figlio, purtroppo, caduto in disgrazia non aveva potuto onorare il debito contratto e dopo anni la banca aveva deciso di mettere all’asta la casa del garante (il genitore). Il problema era che la cifra che si sarebbe realizzata dalla vendita della casa all’asta avrebbe coperto solo parzialmente il debito contratto dal figlio e così il vecchio genitore oltre a perdere la casa sarebbe rimasto debitore verso la banca di diverse decine di migliaia di euro.

     Cosa poteva fare? Come poteva risolvere questa dolorosa vicenda?

    Mancavano pochi giorni alla data dell’asta, cosa fare? L’unica soluzione era proporre la casa ad un valore più basso di quello di mercato a qualcuno che avesse avuto disponibilità di contanti e che l’apprezzasse veramente così come era stata realizzata dal vecchio proprietario e sperare che la banca accettasse una transazione.

    Per non creare ancor più scompiglio nella vita dell’anziano proprietario le poche persone portate in visita alla casa sono state molto attentamente vagliate … dovevamo escludere chi aveva necessità di un mutuo, non c’era tempo.

    Ed ecco che un giorno facciamo un sopralluogo con una persona che se ne innamora, fa subito la proposta … a questo punto l’avvocato incaricato dal proprietario comincia un patteggiamento con la banca per un saldo a stralcio.

    Noi dovevamo mantenere il perfetto equilibrio tra le parti tenendo sempre presente le loro differenti sensibilità … da una parte il venditore che dopo 20 anni non voleva staccarsi dalla casa ma soprattutto dal vissuto in quella casa e dall’altra l’acquirente che l’avrebbe desiderata così com’era anche negli arredi e che aveva timore di tutto il procedimento a cui si andava incontro.

    Si riesce ad ottenere un primo risultato: la Banca blocca l’asta. Dopo circa due mesi di trattative si arriva finalmente ad un accordo, si ottiene lo stralcio del debito, la cancellazione dell’ipoteca e non solo … l’anziano proprietario potrà dormire sonni tranquilli sapendo che la sua casa sarà abitata da persone che l’hanno veramente apprezzata e poi … gli rimarranno circa 30.000 euro (differenza tra il prezzo di vendita e la cifra accordata con la banca).

    Tanta fatica, tanti piccoli intralci, tante piccole incomprensioni ma tutto risolto tenendo sempre conto della sensibilità di tutti … per me è stata veramente una grande soddisfazione portare a termine una trattativa così impegnativa dal punto di vista tecnico ma soprattutto umano.

    img

    Tecnoimmobiliare

      Post correlati

      SEI IN GRADO DI DARE IL GIUSTO VALORE ALLA TUA CASA?

      Quando si comincia a pensare di vendere casa si inizia a parlarne in famiglia e una dei primi...

      Continua a leggere
      di Tecnoimmobiliare

      LA SANATORIA EDILE, QUANDO DEVI RICHIEDERLA E COME FUNZIONA

      Quando si realizza una costruzione o se ne modifica una già esistente, occorre chiedere al Comune...

      Continua a leggere
      di Tecnoimmobiliare

      GESTISCI AL MEGLIO LA VENDITA DELLA TUA CASA

      ...

      Continua a leggere
      di Tecnoimmobiliare

      Partecipa alla discussione