• Ci occupiamo di case, ma sopratutto di persone.

9.00 a 19.30

Lunedì al Sabato

Via Aldo Moro 24

San Mariano, Corciano (PG)

0755181218

tecnoimmobiliare7@gmail.com

Confronta gli annunci

ATTESTATO DI CERTIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI

ATTESTATO DI CERTIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI

CONFORMITÀ DEGLI IMPIANTI

Per quali impianti è richiesta?

Nell’art 1 del DM 37/08 troviamo indicati per quali impianti è necessaria una certificazione di conformità. Questi sono:
• Tutti gli impianti di produzione, trasporto e distribuzione di energia elettrica
• Gli impianti radiotelevisivi e quelli elettronici
• Impianti di riscaldamento, condizionamento, climatizzazione e ventilazione
• Gli impianti idrici e sanitari
• Tutti gli impianti per la distribuzione e l’utilizzo del gas
• Impianti di sollevamento quali ascensori, scale mobili e montacarichi

La dichiarazione di conformità degli impianti è necessaria anche in caso di manutenzione straordinaria, modifica o ampliamento degli impianti esistenti.

Cosa fare se non si è in possesso della dichiarazione di conformità degli impianti?
• Se l’impianto risale a prima del 1990, la dichiarazione di conformità non è necessaria.
• Se la data di realizzazione dell’impianto è compresa tra il 1990 e il 2008, è possibile richiedere una dichiarazione di rispondenza, questa dichiarazione sostituisce la dichiarazione di conformità nei casi in cui il certificato originale risulta irreperibile o smarrito dal proprietario dell’immobile o dall’istallatore del impianto
• Per gli impianti realizzati dopo il 2008 non è possibile redigere una dichiarazione di rispondenza, ma sarà necessario reperire o realizzare una nuova dichiarazione di conformità. Si può tentare di richiederla alle imprese che l’ha rilasciata in origine oppure richiedere una copia allo sportello unico per l’edilizia del Comune in cui è situato l’immobile. Se l’immobile ha il certificato di agibilità dovrebbe essere stata depositata una copia della certificazione.

Si può vendere una casa senza la certificazione di conformità?
Al momento del rogito, il venditore non è obbligato a dichiarare la conformità degli impianti dell’immobile oggetto della compravendita, anche se, per evitare contestazioni future da parte dell’acquirente è consigliabile specificare nell’atto lo stato degli impianti.

Altri link utili:      valutazione immobiliare gratuita

conformità urbanistica e catastale

Antonella Carotenuto     

img

Tecnoimmobiliare

Post correlati

ACQUISTO SICURO: LA TRASCRIZIONE DEL PRELIMINARE

Cos'è la trascrizione del preliminare? L’obbligo giuridico che nasce dalla firma del...

Continua a leggere
di Tecnoimmobiliare

Si può vendere casa senza certificato di agibilità?

Il certificato di agibilità è uno dei documenti più importanti per la vendita di una casa ma...

Continua a leggere
di Tecnoimmobiliare

IMMOBILE INTESTATO A PIU’ PERSONE, come regolarsi in caso di proposta

Succede spesso di acquistare un immobile intestato a più persone, questo spesso a seguito di una...

Continua a leggere
di Tecnoimmobiliare

Partecipa alla discussione